Biglietto d’ingresso a Venezia: costi, info, modalità e tutto quel che ti serve sapere

28 Apr , 2024 - Regione Veneto

Biglietto d’ingresso a Venezia: costi, info, modalità e tutto quel che ti serve sapere

Finalmente è arrivato il giorno tanto atteso: tempo fa, hai acquistato il tuo volo o biglietto del treno e sei pronto a partire per visitare Venezia in due giorni. Oppure, sei a casa e oggi decidi di passare la giornata a Venezia con i tuoi amici o la tua famiglia. Sei pronto a partire ma ti sorge un dubbio: “dovrò pagare il biglietto d’ingresso a Venezia per accedere?”. Questa domanda sta assillando un po’ tutti i turisti ma anche viaggiatori mordi e fuggi, pendolari, residenti e altre persone che dovranno recarsi nella città lagunare. Purtroppo la cosa, per molti, non è ancora molto chiara: dopo svariati rinvii, annunci e smentite, siamo arrivati alla conferma definitiva: il ticket d’ingresso a Venezia va pagato, ma solo in certi giorni.

Con questo articolo vorrei fare chiarezza, precisare e chiarire alcuni dubbi che sorgeranno a chi si sta per recare a Venezia per qualsiasi ragione. Cercherò come al solito di essere più chiaro possibile, e cercherò di aggiornare il prima possibile questo articolo. Se hai degli aggiornamenti e noti qualche imprecisione, fammelo sapere – meglio via mail o messaggio sui social -. Adesso ti parlerò di costi, info, modalità di registrazione e cosa sapere sul biglietto d’ingresso a Venezia per il 2024.

Biglietto d’ingresso a Venezia: costi, info, modalità e cosa sapere

1 Biglietto d’ingresso a Venezia per il 2024: il perchè di questo balzello

Avevamo bisogno di un altro balzello, vero? Non bastava pagare la tassa di soggiorno nei comuni, quando vai in vacanza… avevamo bisogno anche di pagare per visitare le nostre città. Purtroppo è una misura che possiamo non condividere ma è importante capire perchè, a partire dal 25 Aprile 2024, per visitare Venezia occorra pagare un contributo di accesso.

In passato sono stato spesso a Venezia, ho frequentato l’università, ci ho lavorato e l’ho visitata molte volte. Purtroppo, se in inverno la città è gestibile, nei mesi da aprile a ottobre, l’overtourism mette in ginocchio la città lagunare. Non solo le strutture ricettive cittadine sono molto spesso al completo, ma anche quelle in terraferma ospitano moltissimi turisti, grazie ai prezzi competitivi. E questi si aggiungono ai visitatori giornalieri provenienti dal triveneto, ai lavoratori, agli studenti e a chi ha parenti, solo per citarne qualuno.

Ricordiamo poi le scene di turisti maleducati e incivili, che fanno il bagno nei canali o che lasciano in giro spazzatura e immondizia. Dato che non si possono distinguere i maleducati dagli educati, per tentare di limitare l’eccesso di turisti e pendolari, si è arrivati a questa misura che dovrebbe arginare e limitare l’affluenza alla città lagunare e alle isole, in certe date ritenute critiche.

biglietto d'ingresso a venezia
Burano

Il costo del ticket di ingresso per i visitatori occasionali è di 5€, senza riduzioni.

Ci sono però delle esenzioni. Se appartieni a queste categorie qui sotto:

  • residenti nel Comune di Venezia.
  • nati nel comune di Venezia.
  • Minori di 14 anni.
  • possessori della Carta Europea della Disabilità (Disability Card) e relativo accompagnatore 
  • personale appartenente alle Forze Armate e alle Forze dell’Ordine.

Sei esente dal tributo e NON DEVI registrarti al sito nè presentare il Voucher, ma solo esibire i documenti richiesti.

Se invece sei parte di queste categorie:

  • Un ospite struttura ricettiva nel comune di Venezia
  • Un lavoratore a Venezia
  • Un residente in Veneto o nella città Metropolitana di Venezia
  • Una persona che ha parenti a Venezia
  • Un partecipante ad una manifestazione sportiva
  • Uno studente
  • Una persona che deve svolgere terapie o visite mediche in città
  • Un iscritto nello schedario della popolazione temporanea
  • Un proprietario di un immobile per cui paghi l’IMU
  • Un titolare contratto di locazione
  • Un alunno in gita scolastica
  • Un visitatore a residenti

Sei esente dal tributo MA DEVI registrarti al sito e presentare il Voucher di esenzione.

Inoltre il contributo non è dovuto dalle ore 16:00 del pomeriggio alle ore 8:30 del mattino

Se non appartieni alle categorie di cui sopra, il contributo va pagato! E’ dovuto anche se non devi andare a Venezia ma nelle isole maggiori. Non importa il mezzo con cui accedi in città – aereo, bus, nave, vaporetto, auto, bici -. Se sei un visitatore proveniente da una grande nave, tipo in crociera, dovrai pagare il ticket!

Dove registrarsi o pagare? Per il pagamento del ticket e per la registrazione, questo è il sito al comune di Venezia

https://cda.ve.it/it

Da qui poi puoi scegliere la sezione dove richiedere le esenzioni

https://cda.comune.venezia.it/it/richiestaEsenzione

Oppure scegliere la sezione per il pagamento del tributo

https://cda.veneziaunica.it/scegli-la-data

Verrà generato un QR code nominativo, anche per chi viaggia in famiglia. Nelle date selezionate, i gruppi di persone non dovranno superare le 25 unità. IL QR code sarà anche in questo caso nominativo.

3 Date in cui sarà richiesto il contributo di accesso a Venezia

Come dicevo sopra, il pagamento del ticket sarà dovuto solo in date ritenute critiche. Cosa vuol dire? Significa che non tutti i giorni dovrai pagare i 5 euro e fare la procedura di registrazione. Ti consiglio perciò di informarti con anticipo oppure accedere al sito del comune di Venezia per prendere visione delle date ritenute critiche. Se la data è selezionabile oppure evidenziata in grassetto, in quel giorno vuol dire che dovrai registrarti per l’esenzione oppure pagare.

Per il 2024 l’ingresso a Venezia sarà a pagamento, al momento, nelle seguenti giornate:

  1. Aprile: 25, 26, 27, 28, 29 e 30;
  2. Maggio: 1, 2, 3, 4, 5, 11, 12, 18, 19, 25 e 26;
  3. Giugno: 8, 9, 15, 16, 22, 23, 29 e 30;
  4. Luglio:6, 7, 13 e 14.

Sarà poi mia cura aggiornare eventuali altre date. Se noti differenze tra il mio articolo e le date indicate dal comune, oppure non trovi questo post aggiornato, fammelo presente e lo aggiornerò.

4 Come sarà controllato il pagamento del contributo d’ingresso a Venezia

Come tutte le limitazioni ci dovranno essere dei controlli. Come verranno effettuati?

Innanzitutto l’amministrazione comunale può effettuare verifiche, ispezioni e sopralluoghi tramite personale autorizzato sia nei punti principali della città che nei principali punti di accesso.

Nelle date segnalate, ai punti principali di accesso alla città ci saranno dei varchi con personale adibito ai controlli. Saranno presenti anche dei punti di informazione. Non è al momento prevista la presenza di tornelli.

Il controllo avverrà mediante scan del tuo QR Code che dovrai avere in forma elettronica o cartacea. Ci saranno anche dei controlli a random in giro per la città.

5 Mancato pagamento del ticket d’ingresso nella città lagunare: le sanzioni

Il mondo, si sa, è pieno di furbi, e sicuramente ci sarà più di qualche furbacchione che pur di non pagare questo odioso balzello ritenuto illegale, incostituzionale e sgradito, cercherà in tutti i modi di farla franca. Informo tutti i potenziali furbi che chi non è in regola rischia una sanzione che va da 50 euro a 300 euro + il pagamento del biglietto. Inoltre, solo per rinfrescarvi la memoria, se ritenete questo ticket illegale, a Civita di Bagnoregio da anni viene chiesto un contributo d’ingresso, pari a 5€. Ora mi chiedo: se a Civita chiedono un biglietto di accesso per visitare la città che muore, perchè a Venezia non si può? Come Civita rischia di crollare, Venezia non rischia di affondare?

ticket d'ingresso a venezia
Tornelli della metro

Ticket Venezia, considerazioni finali: pagamento giusto oppure l’ennesima tassa?

La domanda che circola nella testa di molti è: funzionerà? Lo scopo di questa misura è quello di limitare gli accessi nelle date critiche, non quello di fare cassa. Sembrano tante belle parole ma se la limitazione avviene con date selezionate e non 365 giorni all’anno, allora si può davvero provare a limitare l’overtourism quando si prevede alta affluenza. E’ una soluzione su cui l’amministrazione lagunare discute e dibatte da oltre 20 anni – se ne parlava già da tempo quando studiavo turismo e frequentavo un master universitario -, quindi non la ritengo una misura campata per aria.

Se questa misura restrittiva davvero servirà a limitare gli accessi in città, a ridurre le persone e a rendere Venezia più vivibile redistribuendo i flussi turistici durante l’anno, allora io la appoggio in pieno. Ma se si pone un contributo di accesso e non ci sono controlli e tutto resta come prima, allora non ha senso e in questo caso diventa un boomerang.

Non credo si possa dire “è una misura giusta” o “è una misura sbagliata” a priori, non è il mio lavoro: attendiamo, vediamo, poi tiriamo le somme.


Spero che questa guida sul biglietto d’ingresso a Venezia ti sia utile per capire quando devi pagare e quando no.

Ultima considerazione: se devi commentare, non approverò commenti polemici nè opinioni personali – le opinioni le do io perchè è il mio blog e sono l’unico a potermi esprimere qui -. Sarà mia facoltà approvare eventuali commenti come più ritengo opportuno. Se invece hai degli aggiornamenti e devi segnalare delle imprecisioni, fammelo presente via commento, via social o via mail e provvederò a fare le opportune modifiche. Grazie mille per la comprensione e alla prossima.

Tutte le foto sono prese da Pixabay


,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *